Il Cross-Country dell’Oasi è un percorso ideato e creato dai maestri della Scuola Mtb Oasi Zegna in collaborazione con i tecnici federali e il C.t. della squadra nazionale Hubert Pallhuber,  appositamente per del Campionato Italiano Giovanile 2014. Il tracciato é stato completamente rinnovato sia rispetto alla precedente edizione del Campionato Italiano del 2002 sia rispetto alle altre competizioni organizzate dalla nostra società in questi ultimi anni a livello regionale.

 

E’ un percorso inedito, concepito con l’intento di renderlo più spettacolare e visibile,  inserendo i passaggi di discesa tecnica più belli già sperimentati in altri eventi con  una nuova parte di salita molto impegnativa da affrontare subito dopo la partenza al punto da non rendere nemmeno necessario inserire nessun tipo di lancio, sarà la pendenza a fare la selezione.

Il percorso è raccolto e molto aperto alla vista del pubblico specie nella prima parte per via dell’assenza di alberi ed è anche molto panoramico in quanto Bielmonte è un vero e proprio balcone sulla pianura biellese. Il Cross-country dell’Oasi  misura 3,8 km circa e la zona partenza/arrivo sarà ubicata sopra al parcheggio auto con fondo erboso nel centro di Bielmonte (cd Piazzale 1).

Il percorso è 100% off-road.

 

Mappa percorso

mappa_camp_italiani_2014

Clikka sull'immagine per ingrandire

 

 Altimetria percorso

altimetria_camp_italiani_2014

  Clikka sull'immagine per ingrandire

 

Dopo la partenza, che sarà su prato pianeggiante molto ampia, il percorso si alza immediatamente su uno strappo lungo 150 mt con pendenza importante che renderà immediatamente selettiva la gara. Terminata la prima salita  si svolta a destra e passando davanti alla prima area tecnica su di un tratto di falso piano in cui si potrà tirare un pochino il fiato prima di immettersi nella salita su fondo misto di tipo tipicamente montano che porta fino all'innesto con un breve tratto di strada forestale con fondo pietroso ma molto pedalabile per circa 300 mt fino al bivio in cui le Esordienti Donne imboccheranno la discesa che le riporterà alla zona partenza dove poi inizieranno il giro normale ( vedi planimetria percorso contrassegnato in azzurro ), mentre per tutte le altre categorie si prosegue la salita svoltando a sinistra in un single track sufficientemente largo in modo da non inibire eventuali sorpassi  ma con una pendenza molto elevata che favorirà certamente una ulteriore selezione degli atleti  fino allo scollinamento del colle del Baby, questo sarà certamente un punto dove si farà la differenza.

Dopo lo scollinamento si affronta una discesa molto veloce su strada forestale pietrosa che metterà a dura prova gli pneumatici dei biker a causa anche delle elevate velocità. La discesa inizialmente è molto ampia  ma successivamente pian piano si stringe sul finale fino a diventare un single track con ostacoli naturali che attraversa la pista da sci della Buca di Forno. Qui gli atleti dovranno affrontare un breve tratto in salita sul  prato per poi ridiscendere sulla pista forestale che porta nella zona dei maneggi dove verrà allestita la seconda area tecnica per poi imboccare il sentiero appositamente costruito per  accedere all’ultima delicata parte di gara su di  un sentiero in salita di media pendenza  tra gli alberi ma che consente sempre di effettuare sorpassi fino alla sua sommità e dove, chi ha ancora grinta da spendere, potrà tirarla fuori.

Alla sommità della salita inizia la parte più tecnica del tracciato con la discesa della vecchia seggiovia, tratto in cui il percorso passando  tra i pini con radici e pietre risulta divertente da guidare, spettacolare per il pubblico ma anche molto insidiosa per i giovani atleti perché ormai siamo sul finale dell’anello e la stanchezza senz’altro farà venir meno la concentrazione che non deve assolutamente mancare specie nella parte finale oltrepassando la  pedana artificiale che consentirà di superare il muro di cemento che porta sul rettilineo di arrivo su fondo erboso, dove i bikers potranno decidere le loro sorti disputando eventualmente una volata al fulmicotone.

 

Mappa e altimetria ultimo kilometro

ultimoKM_camp_italiani_2014 Clikka sull'immagine per ingrandire

 

E’ un percorso molto veloce e anche tecnico che non deve essere assolutamente sottovalutato perché può riservare molti colpi di scena.

 

Questo è il Cross Country dell’Oasi e ci consegnerà i nomi degli otto giovani atleti che indosserrano la prestigiosa maglia tricolore 2014 che indosseranno per un anno ma che resterà nei loro cuori per tutta la vita.

 

 

 
ristorante,affittacamere